A Lorenzo

Devo dire la verità, sono rimasto sorpreso dalla tua visita, ma davvero felice di rivederti e di ricevere, con un sottile imbarazzo, il tuo regalo di saluto.
Soprattutto il tuo biglietto mi ha confermato come sei e mi ha dimostrato ancora una volta quanto è importante il lavoro che svolgo.
Nonostante hai il difetto di essere a strisce bianco-nere resti comunque speciale e pure tu sei nato con tanti talenti: mettili tutti a frutto e poi potrai avere le ali per volare dove e come vuoi.
Grazie tante e in bocca al lupo per il tuo futuro.
Già, mi raccomando: giù con le spalle e rilassato quando suoni!
Con affetto,
Massimo
32170