Libri

Il videoclip nell'educazione musicale

Ecco la mia seconda pubblicazione:
Picture-Taker-8RcrpB
ISBN  978-88-6682-241-7

È innegabile ormai che i videoclip siano parte integrante della vita dei teenerges, un fenomeno che si sta espandendo ed è legato al “vissuto” di ogni individuo, presente nella sua esperienza comune e nelle pratiche sociali. Proprio per questo motivo possiamo utilizzare questa forma di comunicazione musicale per realizzare una proposta di progetto laboratoriale sul videoclip rivolto agli alunni della scuola secondaria di primo e secondo grado. Il lavoro è composto di due parti. La prima è basata sulla sociologia e fenomenologia della comunicazione del videoclip musicale, in funzione della seconda che è relativa alla fase di conoscenza e realizzazione di un videoclip, in cui sono definiti anche gli obiettivi, le finalità, le metodologie, i prerequisiti, il percorso metodologico, oltre alla descrizione delle varie fasi operative per la produzione del materiale audiovisivo.

http://ww4.photocity.it/Vetrina/DettaglioOpera.aspx?versione=18649&formato=8550

Ecco la prima pubblicazione

Il mio primo libro è stato pubblicato:
Affettività e apprendimento nella relazione educativa


La relazione autentica e ricca di tensione affettiva che gli insegnanti instaurano, impostano e coltivano con gli studenti determina nelle menti e anche nel cuore degli alunni una irripetibile creazione di emozioni da trasformarsi in significati, nozioni e conoscenze: un’acquisizione di competenze fuori dal comune.

ISBN  978-88-6682-233-2


Picture-Taker-QLwoZc
http://ww2.photocity.it/Vetrina/DettaglioOpera.aspx?versione=18647&formato=8518

Primo lavoro

L’avevo detto, il primo libro è già in pubblicazione e si sta facendo compagnia con il secondo che è in arrivo.
A presto novità.

Libro

Sto seriamente pensando di pubblicare, per conto mia sia chiaro, i miei lavori fatti con le parole e non di suoni.
Un modo per togliere tutti quei fogli che man mano si sono accatastati nei vari cassetti, scaffali, scatole e riordinarli in maniera più adeguata in un contenitore a me caro: il libro.
Niente pretese, solamente una giusta e dignitosa collocazione. Se lo meritano.
D’altra parte, dietro a tutte quelle frasi che mi sono venute incontro, c’è stato tanto umile lavoro e fatica di accoglierle e riportarle, riflettendo e studiando, sulla tastiera del mac.
Vedremo.

32170